UFFICIO NAZIONALE PER I PROBLEMI GIURIDICI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Archivio documenti

11 Febbraio 1999

Determinazioni circa i patroni stabili

[Determinazioni approvate dalla presidenza C.E.I. nella riunione del 19 gennaio 1998]L´Assemblea Generale della C.E.I. ha introdotto nel diritto particolare della Chiesa che è in Italia la figura del patrono stabile, prevista dal can. 1490.Dovendo dare “ulteriori determinazioni circa i requisiti e i criteri per l´affidamento dell´incarico, la natura del rapporto con il Tribunale e le […]

11 Febbraio 1999

Presentazione Quaderno CEI

luto, trova in questo terreno, difficile e fecondo, le proprie radici. E ai motivi che l'hanno configurata è chiamata ad ispirarsi la fatica e l'intelligenza d'amore con cui i Vescovi moderatori, i Vicari giudiziali, gli operatori tutti dei 19 Tribunali ecclesiastici regionali italiani dovranno cercare di tradurla in atto, innovando mentalità, prassi, stile di rap-porti, […]

11 Febbraio 1999

Lettera dell'Ufficio Nazionale per i problemi giuridici al Cancelliere della Curia Arcivescovile di Foggia

tenuta nell'allegato A del D.P.R. n. 642 e confermata nelle disposizioni successive, ma quella prevista dall'allegato B dello stesso D.P.R. n. 642, non modificato dalle disposizioni successive. Pertanto, a giudizio di questo Ufficio, la richiesta dell'Ufficiale di stato civile del Comune di San Severo è da considerarsi illegittima, perché priva di fondamento normativo. Distinti saluti […]

11 Febbraio 1999

Adempimenti prescritti dalle Norme e dal Regolamento per le Conferenze Episcopali Regionali e i Moderatori dei Tribunali

1. Art. 1, § 2: Istituzione di un conto distinto per la contabilità riguardante il Tribunale. 2. Art. 1, § 3: Approvazione del Regolamento regionale entro il 26 marzo 1998. II. ADEMPIMENTI PRESCRITTI DAL REGOLAMENTO PER LA CONFERENZA EPISCOPALE REGIONALE 1. Art. 2: Nomina del vicario giudiziale. 2. Art. 3: Nomina dei vicari giudiziali aggiunti. […]

19 Gennaio 1999

Accordo tra la Società Italiana Autori ed Editori e la Conferenza Episcopale Italiana

La Conferenza Episcopale Italiana e la Società Italiana Autori ed Editori (S.I.A.E) il 22 dicembre 1998 hanno firmato un accordo per regolare ed uniformare il sistema tariffario dei compensi per diritti d’autore dovuti da diocesi, parrocchie e altri enti ecclesiastici con finalità educative.La C.E.I. si è fatta interprete e garante delle esigenze degli enti ecclesiastici […]

11 Dicembre 1997

Schema di Regolamento dei Tribunali ecclesiastici regionali italiani

I. LA CONFERENZA EPISCOPALE REGIONALE Art. 1 – Il moderatore Il moderatore del tribunale è il Vescovo della diocesi ove ha sede il tribunale medesimo o un Vescovo appartenente alla Conferenza episcopale della Regione ecclesiastica di pertinenza del tribunale, eletto dalla stessa Conferenza.Il moderatore eletto rimane in carica per un quinquennio e può essere rieletto.Oltre […]

12 Novembre 1997

Schema di Rendiconto consuntivo annuale

Fondo T.F.R. tramite: depositi bancari Lit. titoli obbligazionari Lit. polizza assicurativa Lit. altro Lit. 2) Patrimonio mobiliare cassa Lit. banche c/c Lit. titoli obbligazionari Lit. certificati di deposito Lit. altri Lit. azioni Lit. TOTALE Lit. ENTRATE Rendite finanziarie (interessi su c/c, su titoli, dividendi) Lit. Contributo della C.E.I. Lit. Contributi obbligatori delle parti a norma […]

17 Ottobre 1997

Lettera dell'Ufficio Nazionale per i problemi giuridici ai Vicari Giudiziali dei Tribunali ecclesiastici regionali italiani

Prot. n. 1150/97 Roma, 12 dicembre 1997 Ai Vicari Giudizialidei Tribunali Ecclesiastici RegionaliLORO SEDI La Commissione Episcopale per i problemi giuridici, nell'ultima seduta, ha completato l'esame di quanto era di sua competenza per l'avvio della nuova disciplina circa i tribunali regionali italiani. Il prossimo adempimento spetterà al Consiglio Episcopale Permanente, che si riunirà nei giorni […]

14 Ottobre 1997

Interpretazione dell'art. 9 del Decreto generale sul matrimonio canonico

l nubendo fuori della diocesi, oppure, in mancanza di testi, chiedendo al nubendo il giuramento suppletorio. Con questa procedura il parroco viene personalmente in possesso di tutti gli elementi necessari e può valutarli in modo unitario e completo. Nonostante la chiara e vincolante formulazione del citato art. 9, in alcune diocesi si riscontra il permanere […]